Navigazione

Sogni d'oro!

traeum_dich_schoen_1.jpg

Stanza tranquilla: per favorire il sonno di bellezza, l'ambiente deve essere totalmente oscurato. Se necessario, si possono utilizzare una mascherina di seta e tappi per le orecchie. Mascherina prendisonno Wellness by Migros.

 

Sì, le persone più apprensive, salutiste e delicate lo amano particolarmente. Cosa? Il sonno di bellezza! Certo è vero che un buon sonno ci aiuta a mantenere la nostra bellezza ed è fondamentale anche per la sopravvivenza del nostro corpo.

Dopo una breve notte di sonno, al mattino rischiamo di non riconoscerci allo specchio L'esperienza insegna infatti che un sonno breve e disturbato non rende certo più belle. Soprattutto non a lungo termine. Per questo si parla di sonno di bellezza quando si riesce a dormire sufficientemente a lungo indisturbati per risvegliarsi al mattino freschi come una rosa. Questa sensazione dipende dal fatto che il nostro corpo ha bisogno della notte per rigenerarsi e per elaborare i pensieri. Il nostro corpo vive, per così dire, una sorta di «reset», una fase di rinnovamento.

 

Danneggiarsi senza saperlo

Molte persone hanno acquisito delle abitudini che le distolgono dal sonno e ne influenzano negativamente la qualità. Finiscono così per andare a letto sempre più tardi. Perché? Perché di giorno si devono svolgere moltissime attività. Allora a tarda sera ci ritroviamo magari a leggere ancora le e-mail o a cercare su Google le ultime notizie dal mondo, facciamo shopping online o guardiamo delle serie TV su Netflix.

traeum_dich_schoen_2.jpg

Amici della notte: crema da notte all'estratto di riso e all'olio di nocciolo di pesca per pelli sensibili e crema da notte con estratto di rosa alpina e olio argan per pelli mature. Entrambi I am Natural Cosmetics.

 

Il sonno che rende belli

Facendo attenzione a un paio di cose prima di andare a letto e concedendosi lunghe dormite si avrà invece un aspetto più riposato e più allegro. Infatti un buon sonno migliora anche il metabolismo e rafforza il sistema immunitario rigenerando le cellule epidermiche danneggiate.

 

Così si dorme meglio

  1. In generale abbiamo bisogno in media di 7-9 ore di sonno.
  2. Un'ora prima di andare a dormire bisognerebbe spegnere computer, laptop, smartphone, e-reader ecc. Studi compiuti tra gli altri dalla Harvard Medical School indicano che la luce dello schermo peggiora la qualità del nostro sonno poiché stimola il cervello.
  3. L'ambiente in cui si dorme dovrebbe essere buio, tranquillo e preferibilmente fresco. La temperatura ideale è tra i 18 e i 24 gradi.
  4. Adottare ogni sera abitudini precise prima di andare a letto. Al nostro corpo, infatti, piacciono le abitudini. Anche quelle che regolano la durata del sonno!
  5. Cena: tra la cena e il momento di coricarsi dovrebbero trascorre almeno due ore. Di notte la digestione rallenta.  Meglio quindi mangiare leggero.
  6. Dopo cena si può bere qualcosa di caldo e rilassante come ad esempio un tè alle erbe o del latte di noci caldo.
  7. Dopo le 19 optare per un'illuminazione soffusa per consentire al corpo di prepararsi ad andare a dormire.
  8. Prima di andare a letto ascoltare musica rilassante o meditare.
  9. Cuscini di seta dovrebbero permettere di evitare l'effetto «capelli cotonati» e proteggere la nostra pelle da profonde «pieghe» notturne.
  10. Dedicarsi del tempo prima di andare a letto, magari scrivendo il resoconto della giornata nel proprio diario. Ripercorrere le cose belle che sono accadute ed esprimere gratitudine.

Fonte: «Radical Beauty» di Deepak Chopra e Kimberly Snyder, Rider Books-Verlag 2016.


Kristina del Migros Beauty Team, pubblicato il 21.03.2017