Navigazione

L’abbronzatura dal tubetto: piccolo manuale dell’autoabbronzante

blitzbraeune.jpg

Finalmente arriva l’estate. Ma che fare se il colorito della pelle è ancora di tonalità invernale? Basta affidarsi all’abbronzatura dal tubetto! Negli ultimi anni sono stati fatti passi da gigante nel campo degli autoabbronzanti e le inaffidabili creme dall’odore intenso si sono trasformate in gel e lozioni raffinati e leggerissimi.

 

Gli autoabbronzanti o self tanner non sono per niente difficili da usare se si seguono alcuni suggerimenti. Come dimostrato personalmente nella foto qua sopra: fake it till you make it! Ecco come rendere il trattamento autoabbronzante un successo garantito!

1) Ci vuole tempo

Naturalmente a volte può capitare di non avere tanto tempo. Ma lascia che te lo dica: applicare l’autoabbronzante non è una di quelle cose che puoi fare al volo! Se hai fretta potresti essere punita con orribili macchie brunastre. Se hai intenzione di mettere il self tanner sulle gambe bianche come il latte dieci minuti prima che parta l’autobus, è preferibile indossare un paio di jeans e «abbronzarti» un’altra volta. Davvero!

2) Preparazione

Se non hai fatto prima un peeling è tutta fatica sprecata. Per fortuna non ci vogliono prodotti speciali o costosi per preparare la pelle all’applicazione dell’autoabbronzante. Un peeling da usare sotto la doccia va benissimo. Se non ce l’hai, puoi prepararne uno sul momento mischiando zucchero fine e olio d’oliva. 

L’importante è fare un buon peeling alle zone particolarmente disidratate, come i gomiti, le ginocchia e gli stinchi, in modo da evitare parti secche o addirittura squamose dopo la doccia.

3) Applicazione

Personalmente, per preparare la pelle spalmo sempre un po’ di vaselina sui palmi delle mani e dei piedi (anche il tallone) e le unghie. A questo punto è tutto pronto. Applicare lentamente l’autoabbronzante dal basso verso l’alto, massaggiando con cura la pelle, e non dimenticare punti come l’incavo delle ginocchia e le ascelle.

La maggior parte degli autoabbronzanti ha una formula che non conferisce un’abbronzatura scura istantanea (anche il selftan Sun Look, per fortuna!). Ciononostante, per il viso e il collo mischio sempre un po’ di crema da giorno all’autoabbronzante per andare sul sicuro. Inoltre, su queste zone si possono anche applicare ulteriori strati fino a raggiungere il grado di abbronzatura desiderato.

4) Controllo delle sopracciglia

Sembra strano, ma ne vale la pena: dopo l’applicazione sul viso, strofinare delicatamente le sopracciglia con un fazzoletto, altrimenti vi si potrebbe accumulare il colore.

5) Lavaggio delle mani

Devo ammettere che qualche volta me ne sono dimenticata pure io, talmente ero concentrata durante l’applicazione... Anche se prima hai spalmato una crema sulle mani, dovresti lavarle immediatamente, non appena hai terminato l’applicazione. Ricordati di lavare bene anche gli incavi tra le dita e di asciugare bene la pelle. In questo modo eviti di avere mani troppo scure.

6) Abbigliamento adatto

Per fortuna gli autoabbronzanti odierni si assorbono piuttosto rapidamente. Tuttavia, se vuoi essere certa che non rimangano tracce di colore sui vestiti faresti bene a scegliere stoffe scure e tagli ampi. Per sicurezza è preferibile aspettare un paio d’ore prima di indossare la gonnellina estiva bianca.

Ecco, bella: se tutto è andato per il verso giusto ora hai un meraviglioso colorito delicato senza esserti mai esposta al sole! La tua nuova abbronzatura si può intensificare ogni due o tre giorni applicando di nuovo l’autoabbronzante. Non scordarti di esfoliare nuovamente le zone dove la pelle è più secca. 

Se, nonostante tutto, si formassero macchie o strisce scure da qualche parte (gli stinchi a volte possono risultare difficoltosi), puoi strofinare la zona interessata per un minuto con un limone tagliato a metà, e le macchie dovrebbero andare via. Dopodiché sciacqua bene la pelle per evitare eventuali reazioni al succo di limone, ok?

 

E ora? Dopo l’abbronzatura istantanea ci manca solo... l’estate istantanea!


Kristina del Migros Beauty Team, pubblicato il 18.6.2016